Valle delle Meraviglie

A cavallo tra passato e presente

Oltre ad essere un luogo particolarmente suggestivo, la valle delle Meraviglie porta alla luce anche preziosi frammenti del nostro passato remoto.

La valle delle Meraviglie, sito archeologico di importanza mondiale, costellato di laghi glaciali e sulle cui lastre rocciose si conservano oltre 40.000 incisioni rupestri preistoriche a cielo aperto, rappresenta un vero e proprio santuario pagano dell’età del Bronzo. Il sito si trova all’interno del territorio del Parc du Mercantour.
Le incisioni sono state scoperte alla fine del 1800, e si trovano su affioramenti rocciosi o su massi sparsi sul terreno

Si distinguono in due tipi:

  • solchi a V - corrispondenti a iscrizioni o disegni schematici di epoca recente;
  • incisioni larghe o concave - con asportazioni di materiale in ampie zone a fondo piatto, realizzate con scalpelli o utensili simili, attribuibili all'età del bronzo.

I soggetti appartenenti a questo gruppo comprendono figure con corna, antropomorfe, rappresentazioni di armi quali lance, pugnali, asce e figure geometriche come spirali, reticolati, ecc. L'interpretazione non è sempre agevole, ma solitamente le immagini si riferiscono a realtà legate alla sfera religiosa.
Il sito, studiato per oltre trent'anni dal team di Henry De Lumley, accoglie oggi studenti del settore da ogni parte del mondo sotto la supervisione di archeologi specializzati. Recenti ricerche hanno iniziato a produrre risultati per quel che concerne la comprensione dei culti e della società delle antiche popolazioni mediterranee risalenti all'età del bronzo.


Cosa vedere nel parco

Tenda
Il primo Comune che si incontra non appena oltrepassato il confine, conserva ancora le vestigia dell’antico Castello dei Conti Lascaris, tipiche stradine con archi a volta e preziosi portali.
Da non perdere il Museo delle Meraviglie, nel quale sono esposti fotografie, graffiti e reperti provenienti dalla valle delle Meraviglie.

Ufficio turistico:
+33 4 9304 73 71
www.tendemerveilles.com

La Brigue
Oltre al caratteristico centro storico, da non perdere la visita alla Cappella Sistina delle Alpi Marittime, la piccola chiesa di Notre Dame de Fontaines, affrescata dal Canavesio e dal Baleison alla fine del XV secolo.

Ufficio turistico:
+33 4 9379 0934
www.labrigue.fr

Saorge
Appollaiato su una rupe, inizialmente cittadella Ligure e poi colonia romana, era considerata inespugnabile nel medioevo. Notevoli la Chiesa di Saint Saveur ed il convento dei Francescani.

Ufficio turistico:
+33 4 9304 5123
www.saorge.fr

Breil sur Roja
Grazioso paesino dalla tipica architettura royasca, adagiato attorno ad un piccolo lago, offre la possibilità di praticare numerosi sport estremi ed acquatici.

Ufficio turistico:
+33 4 9304 9976
www.breil-sur-roya.fr



POESIE D'ARGILLA DI GIANMARIO VIGNA

Mostra di ceramica presso la biblioteca civica di Limone Piemonte.

Inaugurazione con rinfresco sabato 16 dicembre ore 17.

Orari... LEGGI TUTTO


ITALIANO | ENGLISH | FRANÇAIS