Valico e Forti del Colle di Tenda





La storia di Limone Piemonte è legata alla presenza del valico alpino del Colle di Tenda che consentiva l'accesso alla valle Roya e la discesa verso il mare. La strada, utilizzata fin dall'epoca romana, è stata per molti anni fonte di lavoro per gli abitanti di Limone che accompagnavano i viandanti e i commercianti nella traversata del passo di montagna.

Il colle di Tenda rappresenta anche la meta di partenza di numerose escursioni in alta montagna tra le quali la Rocca dell'Abisso che domina le valli circostanti dai suoi 2755 metri di altezza. 

Sul Colle di Tenda è tracciata la linea di confine tra Italia e Francia ed è proprio sul valico che finiscono convenzionalmente le Alpi Marittime e iniziano le Alpi Liguri verso le quali si snoda la strada ex militare in direzione Monesi di Triora divenuta oggi grande attrattiva turistica con il nome di Alta via del sale. 

Il complesso di fortificazioni del Colle di Tenda si compone di 6 forti, Il principale è il forte di Colle Alto chiamato comunemente Forte Centrale, alle spalle del quale fu costruito un baraccamento che ospitava il comando e le truppe di stanza al forte. L'edificazione del Forte Centrale, iniziata nel 1881, terminò nel 1885. In seguito fu costruita una teleferica di 3,2 km per collegare il forte ai magazzini più a valle. Successivamente furono completati anche gli altri forti della linea difensiva: Forte Giaura, Forte Pernante, Forte Margheria, Forte Taburda e Forte Pepino.

Nel 1947 la cresta spartiacque venne ceduta alla Francia e i resti dei forti divennero francesi.  



Partita IVA 00461550048 - Codice Fiscale 80003770049